Autorizzare i propri figli a far domande: la scatola delle domande

I bambini non sono tutti gli stessi. Cosi’ come non lo sono tutte le famiglie. Per cui e’ difficile definire un metodo lineare su come aiutare i genitori ad ascoltare e toccare, per poi contenere, la sofferenza emotiva dei loro figli. Pero’ abbiamo notato che ci sono famiglie con un linguaggio delle emozioni più  ridotto. NonContinue reading “Autorizzare i propri figli a far domande: la scatola delle domande”

Sapere o non sapere? La comunicazione diretta è un diritto

In una indagine svolta sui parenti di pazienti con tumore polmonare è emerso che nell’ 82% dei casi al paziente non era stata comunicata la diagnosi ma l’impressione dei familiari era che il 72% di essi avesse “capito” (Costantini et al., 1992). O forse più che capire hanno sempre saputo, non hanno mai smesso diContinue reading “Sapere o non sapere? La comunicazione diretta è un diritto”

Il cancro non riguarda mai solo la persona che si ammala, ma tutto il nucleo familiare.

Il cancro e’ una “malattia familiare” perché’ rappresenta un evento stressante per ogni singolo membro e ha un impatto sul suo benessere psicofisico. Nella mia esperienza la famiglia, dopo la prima fase di shock,  vive la malattia in uno stato di incertezza che io definirei “tempo sospeso”.  Perde la sua progettualità’ e si mette inContinue reading “Il cancro non riguarda mai solo la persona che si ammala, ma tutto il nucleo familiare.”

Rifiutarsi di sentirsi trasparente

La notizia del cancro al cervello, come potete immaginare, è stata scioccante per me. Non sapevo niente del cancro. Nella cultura occidentale, quando hai il cancro, in un certo senso sparisci. La vita in quanto essere umano complesso viene sostituita dai dati medici: le immagini, gli esami, i dati di laboratorio, la lista di medicine.Continue reading “Rifiutarsi di sentirsi trasparente”

Cancro: Quando rivolgersi a uno psicologo

Io direi ‘SEMPRE’. La Fondazione Umberto Veronesi suggerisce: Uno dei campanelli d’allarme è l’impossibilità di percorrere tutte le fasi dell’elaborazione della notizia di malattia. Oppure quando le reazioni sono di intensità elevata ed eccessiva, tale da interferire in modo importante con la vita di relazione o lavorativa; quando sono indipendenti da stimoli o situazioni contingenti, sono persistenti o si ripetono; quando le relazioni interpersonali e laContinue reading “Cancro: Quando rivolgersi a uno psicologo”

Quando la terapia on line può essere utile

Ti è mai capitato di sentire il bisogno di un supporto psicologico senza sapere a chi rivolgerti? Hai mai rinunciato a contattare uno psicoterapeuta per problemi di tempo, difficoltà organizzative o mancanza di professionisti nella zona in cui vivi? Hai sperimentato la terapia, ma ti sei scontrato con le difficoltà della lingua perché vivi inContinue reading “Quando la terapia on line può essere utile”

Il senso di una psicoterapia

Ci sono dei momenti critici della vita (lutti, separazioni, perdita del lavoro, depressione post-partum, menopausa, malattie) o semplicemente nuove sfide che la vita ci propone (cambiamenti nella coppia, nuove genitorialità, percorsi di crescita dei propri figli, figli a scuola, adolescenza dei figli,trasferimenti)  in cui può accadere di aver bisogno di un aiuto per poterli affrontare.Continue reading “Il senso di una psicoterapia”